02/06/2017

Relazione finale: "La IPM ESSEN è la più bella fiera del mondo"

La posizione come fiera mondiale del giardinaggio è confermata in modo straordinario

La fiera internazionale delle piante di Essen (IPM) ha nuovamente dimostrato di essere una delle irrinunciabili piattaforme di ispirazione, comunicazione e commercio per il settore globale del verde. Sascha Lobo, in qualità di principale esperto digitale, ha parlato del processo di digitalizzazione nel settore del verde. Oltre 57.000 visitatori specializzati da tutto il mondo si sono recati alla fiera di Essen, da 24 al 27 gennaio, per informarsi presso i 1.557 espositori da 45 paesi sulle più recenti tecniche di coltivazione delle piante, sulle tecnologie innovative di giardinaggio, sulle tendenze della floricoltura, sui prodotti promozionali per i punti vendita, così come per effettuare ordinazioni per la prossima stagione. Gli olandesi hanno segnato una massiccia presenza alla fiera. I Paesi Bassi sono stati un partner considerevole a questa 35a edizione della fiera mondiale del giardinaggio. L'atmosfera è stata sempre eccellente sia tra gli espositori sia tra i visitatori.

"Dietro di noi lasciamo molti giorni di fiera caratterizzati dal successo. La IPM ESSEN ha potuto dimostra di essere un punto d'incontro irrinunciabile per l'intero settore verde internazionale. Da questa fiera mondiale del giardinaggio provengono impulsi importanti per le tendenze. Secondo la nostra analisi la manifestazione ha avuto un grade successo, sia qualitativamente che quantitativamente", afferma Oliver P. Kuhrt, amministratore della fiera di Essen. I numeri parlano da soli. Più di un terzo dei visitatori ha ordinato direttamente alla fiera. Circa il 90% ha valutato positivamente l'offerta. Il 93% dei visitatori consiglierebbe di visitare la IPM ESSEN – un valore altissimo. Vi è stato un aumento dei visitatori olandesi (+3%). Si tratta del buon risultato della cooperazione di quest'anno con il nostro paese partner. La IPM ESSEN è stata molto caratterizzata dei Paesi Bassi. L'ambasciatrice del regno dei Paesi Bassi ha aperto la IPM ESSEN durante una breve cerimonia inaugurale.

Panoramica dei nuovi gruppi target

Le piante conquistano gli spazi abitativi Il giardinaggio urbano è di moda. "Urban Jungle" e "Grow your own" sono stati i grandi temi della IPM ESSEN 2017. Erbette, piccoli frutti e ortaggi stanno avendo una grande popolarità. Nel 2017 non saranno piantati singolarmente, ma in combinazione con piante decorative fiorite. Le piante da appartamento sono state al centro dell'attenzione della fiera. Infatti in questo momento stanno tornando di moda. Sono facili da curare e sono particolarmente apprezzate dai gruppi target più giovani. La semplicità delle cure ha sempre un importante ruolo per i clienti finali: vasi con sistema di irrigazione integrato, fiori da taglio estremamente durevoli o piante perenni – gli espositori hanno presentato delle soluzioni innovative. Sono state presentate molte novità, specialmente nel settore delle piante da aiola e da balcone. Delicate tonalità dal rosa al viola – se possibile riunite in un solo fiore – domineranno la prossima stagione. "La IPM ESSEN è giustamente diventata un richiamo, in quanto fiera mondiale del giardinaggio, e un importante punto d'incontro per la creazione di contatti. In un periodo di grande competizione, nel nostro settore, è importante avere idee fresche e innovative. La IPM offre una piattaforma ideale per lasciarsi ispirare", ha detto Jürgen Mertz, presidente della Zentralverband Gartenbau e. V. (ZVG).

Attività secondarie di alto livello: Sascha Lobo come principale interlocutore

Grazie al ricco programma di attività secondarie la IPM ESSEN ha offerto uno specifico valore aggiunto per i visitatori di tutto il mondo.

Numerose conferenze hanno permesso agli esperti di divulgare le loro conoscenze. Così il blogger, autore e consulente strategico Sascha Lobo, nel nuovo Zukunftskongress, "Visioni per il giardinaggio" della Verbands Garten-, Landschafts- und Sportplatzbau NRW e. V. (Associazione per il giardinaggio, la paesaggistica e gli impianti sportivi), ha rivelato in che modo il giardinaggio può trarre vantaggio dal grande tema della digitalizzazione. Il messaggio di Lobo al settore: "La digitalizzazione non deve essere respinta o sminuita – deve essere realizzata!" Quest'anno l'attenzione del forum internazionale del giardinaggio INDEGA era rivolta al paese partner, i Paesi Bassi. I partecipanti hanno fatto una relazione sui nuovi segmenti di mercato nelle transazioni commerciali tra Germania e Paesi Bassi. Durante le conferenze della fondazione "Die Grüne Stadt" e della lega dei vivaisti tedeschi vivaisti, i paesaggisti e i decisori comunali hanno potuto informarsi in merito all'argomento del giorno: "Nuove malattie e parassiti: conseguenze per il settore verde".

I migliori voti dei visitatori specializzati sono andati alle presentazioni pratiche. Nel g&v CreativCenter sono state illustrate numerose idee progettuali per i punti vendita, per gradevoli occasioni d'invito e programmi di marketing. Fra questi erano presenti i "Mondi del gusto floreale" con le bacche del goji o i gerani commestibili. La presentazione di Bloom aveva il titolo "Floral Living". Qui i visitatori hanno trovato interessanti assortimenti per l'organizzazione di eventi e negozi.

Vetrina delle novità con un prezzo speciale

Per la decima volta la fiera di Essen e la Zentralverband Gartenbau e. V. (ZVG) hanno premiato le migliori piante innovative: nella categoria "Piante da aiola e da balcone" è stato premiato, come "Novità IPM 2017", il pelargonium zonale "Brocade Fire Night" della ditta Dümmen Orange di Rheinberg. La Mandevilla sanderi (Hemsl.) Woodson "Mini Scarlet" ha ottenuto la vittoria nella categoria "Piante da vaso". Nella categoria "Piante da appartamento fiorite" il riconoscimento è andato all'hibiscus rosa sinensis "Petit™Orange" della ditta danese Graff Breeding. Per la categoria "Fiori da taglio" è stata premiata di nuovo, con le "White Pearl", un'alstroemeria della ditta olandese Könst Alstroemeria. Nella categoria "Arbusti" la commissione di esperti ha deciso di assegnare il premio alla Picea abies "Little Santa" del vivaio Artmeyer di Hörstel. Nella categoria "Piante perenni", la giuria ha premiato l'Helleborus Gold Collection ®Ice N‘Roses®‘ (Helleborus x glandorfii) della Heuger Gartenbaubetriebe di Glandorf. La Rosa polyantha "Smeralda Green Show" della ditta italiana Twelve Energy Societa Agricola SRL è stata quest'anno la vincitrice del premio speciale. Per la prima volta il pubblico specializzato ha potuto votare per i suoi favoriti. I visitatori hanno scelto il vincitore della categoria "Arbusti": "Helleborus Gold Collection ®Ice N‘Roses®" (Helleborus x glandorfii) della Heuger Gartenbaubetriebe di Glandorf.

"Show Your Colours Award" premia la migliore storytelling

Perenni e arbusti con la migliore story di vendita hanno ricevuto il "Show Your Colours Award". La vincitrice è stata la "Mentha requienii MATCH & MOSS MENTHOL" della ditta olandese van Son & Koot BV. La tappezzante sempreverde diffonde un gradevole odore mentolato, convincendo sia la giuria sia i visitatori.

Eccellente tecnologia per il giardinaggio

L'INDEGA IPM Innovation Award è stato conferito a una straordinaria innovazione tecnologica nel settore della coltivazione di frutta e ortaggi. Il premio, conferito dalla fiera di Essen e dall'INDEGA, è andato al 2Save Energy Consortium per il sistema di serre "2SaveEnergy".

La FDF è stata l'ispiratrice del commercio al dettaglio dei fiori

La Fachverband Deutscher Floristen (FDF) ha presentato in numerosi live-show le tendenze FDF World, i nuovi sistemi di marketing e vendita, le caratteristiche e i vantaggi competitivi per il rafforzamento del commercio dei fiori.

Tamas Mezoffy, nella sua funzione di campione europeo dei fiorai, il vicecampione Roman Steinhauer, dalla Russia, e il terzo piazzato Pirjo Koppi, dalla Finlandia, hanno incantato il pubblico durante il campionato europeo "Stars of Genoa". I migliori fiorai della Germania hanno presentato molte idee floreali primaverili. Il campione tedesco Stephan Triebe, di Amburgo, la vicecampionessa Sarah Hasenhündl, dal Baden-Württemberg, e Mehmet Yilmaz, dalla Renania-Palatinato hanno celebrato l'imminente primavera. Sul palcoscenico hanno elaborato, in tempo reale, anche il tema di "Love is all around", il rubacuori floreale di San Valentino, "Plant to go" e "Urban jungle"“. Il "mazzo di selfie" è stato il beniamino del pubblico. Anche lo show "Happy Flower People live on stage!" ha offerto moltissime ispirazioni fiorite per i visitatori incantati.

Durante il concorso per giovani fiorai "Flower Contest - We want you!" della FDF sono stati selezionati i partecipanti per le competizioni internazionali. Maximilian Martin parteciperà per la Germania al 44° WorldSkills di Abu Dhabi. Christina Müglich rappresenterà la floricoltura tedesca all'Eurofleurs 2017 in Belgio.

Coppa 2017 della fiera IPM

La Coppa 2017 della fiera IPM aveva era intitolata "Upcycling". La vincitrice della categoria "Mazzi" è stata Sabrina Hadenfeldt della Blumenhaus Hofgarten di Düsseldorf. Jennifer Tiroke della Blumen Prinz di Mönchengladbach ha ricevuto il premio per la migliore pianta da vaso decorativa. La giuria ha premiato anche Bärbel Grzenia, della Blumen für Dich und Dich di Borken.

Instagram, Pinterest, Facebook und Co.: la FDF ha ispirato il commercio specializzato dei fiori

Il "Flower Lab", con le sue innovazioni fiorite per la clientela più giovane, ha ottenuto un buon successo. Per la prima è stata presentata in questo contesto la nuova collezione per i millennial, "Cool flowers for cool people", sviluppata dalla FDF e da Florismart. La nuova collezione di crisantemi "Just chris" per il 2017 è nata con lo sguardo rivolto alle nuove consuetudini e alle mutate esigenze dei consumatori. Le creazioni esposte si basano sul linguaggio figurativo nello stile di Instagram, Pinterest, Facebook e simili. L'hotspot per le tendenze della FDF si è dedicato alle tre grandi correnti della società che orientano il settore verde: la ricerca della verità, l'equilibrio e la definizione di nuove regole del gioco. L'hotspot per le tendenze della FDF ha esibito degli allestimenti secondo le atmosfere trend "Harmonise", "Equalise", "Energise" e "Rebel". I fiori come prodotto di tendenza e must-have per i clienti moderni.

Il presidente della FDF, Helmuth Prinz: "Il nuovo sistema di stand della FDF è partito in modo ottimale. Le nostre showroom hanno incantato specialmente i fiorai più giovani. Le tendenze da noi attuate, come "Upcycling" e "Factory Style" hanno trovato un'ottima accoglienza. La IPM ESSEN è per noi una valida piattaforma che ci permette di raggiungere un pubblico specializzato nazionale e internazionale facendo appassionare le persone al lavoro del fioraio. Abbiamo avuto molte fruttuose conversazioni, preziosi contatti e uno scambio ben riuscito."

IPM ESSEN 2018

Già il 92% dei visitatori e il 92% degli espositori parlano della loro prossima partecipazione alla IPM ESSEN 2018. La prossima fiera mondiale del giardinaggio avrà luogo dal 23 al 26 gennaio presso la fiera di Essen.

Panoramica della hortivation by IPM ESSEN 2018

La hortivation by IPM ESSEN sarà integrata nella fiera mondiale del giardinaggio a partire dal 2018. Gli interessati hanno potute ottenere un'anteprima già quest'anno, nel padiglione 9. In prospettiva si pianifica la possibilità, per gli espositori attuali della IPM ESSEN e per le imprese che integrano l'offerta del punto vendita con i gruppi di prodotti propri della IPM ESSEN, di presentare i loro prodotti secondo il sistema di vendita della hortivation. La fiera di Essen prenderà in considerazione il desiderio degli espositori secondo un raggruppamento di prodotti e sistemi.

IPM ESSEN 2017: Le cifre in dettaglio

 1.577 (2016: 1.588) espositori da 45 (49) nazioni, di cui il 66% (64%) dall'estero. Secondo la stima degli ultimi giorni della fiera sono intervenuti circa 42.100 visitatori specializzati registrati.  Al ricco programma di attività secondarie hanno partecipato, oltre ai visitatori internazionali, anche ospiti d'onore, rappresentanti della stampa, rappresentanti dei comuni e sponsor. La quota di visitatori specializzati è stata prossima al 98% (97,2%). La quota di stranieri era del 36% (39%).

Le voci degli espositori

Armin Rehberg, direttore generale della Landgard eG:

"La IPM è la più bella fiera del mondo. Johannes B. Kerner, Landgard Award, soluzioni innovative per webshop, dabatase di immagini e nuovi sistemi presso Landgard: "La IPM per noi è stato il segnale di partenza per la commercializzazione cooperativistica 4.0. Dopo l'approccio molto positivo già sperimentato durante le giornate di acquisto dell'inizio dell'anno di Landgard , possiamo dirci completamente soddisfatti a seguito di questi giorni di fiera: guardiamo ottimisticamente al nuovo anno e speriamo in una buona stagione 2017 insieme ai nostri produttori e clienti."

Helma van der Louw, Bizz Communications:

"Bizz Communications riunisce tutti i vivaisti di piante arboree olandesi presenti alla IPM ESSEN. Quest'anno hanno partecipato 60 aziende. Questo indica l'importanza della fiera – non da ultimo grazie al suo carattere internazionale. La IPM ESSEN permette di guardare oltre i confini europei, permette di incontrare nuovi clienti e di curare i rapporti commerciali esistenti. Quest'anno, in occasione del nostro paese partner alla IPM, il regno dei Paesi Bassi, abbiamo avuto molte attività presso il nostro stand. Inoltre abbiamo organizzato di nuovo con successo lo 'Show Your Colours Award'.

Ing. Christian Bornstein, amministratore, ai-Solution:

"Siamo dei newcomer assoluti alla IPM ESSEN. A quanto pare con il nostro Spargelix, l'asparago per autocoltivazione, abbiamo toccato il nervo giusto. Abbiamo avuto una domando prorompente. Dalle grandi catene ai commercianti più piccoli: tutti vogliono vedere gli asparagi nel proprio centro. In ogni caso la IPM è all'altezza della sua internazionalità. Al nostro stand sono giunti, ad esempio, clienti da Israele e Inghilterra con i quali abbiamo allacciato dei buoni contatti. Inoltre abbiamo raggiunto i visitatori che desideravamo raggiungere. Dopo la fiera prevediamo più del raddoppio del volume d'affari rispetto a quelli che abbiamo già potuto concludere qui sul posto."

Martien van den Oever, Shop Foremann, Dutchman Industries Inc.:

"Le nostre macchine sono utilizzate in quasi tutti i continenti. Ci manca soltanto l'Africa. Il secondo giorno della fiera è stato particolarmente intenso per noi. Presso il nostro stand abbiamo ricevuto potenziali clienti da Cile, Pakistan e molti est-europei. Anche i sudafricani erano molto interessati alle nostre macchine. Il prossimo anno intendiamo ritornare in ogni modo."

Katja Schulte, direzione generale, Lechuza:

"Per Lezuchza la fiera di quest'anno è da valutare in modo più che positivo, non solo per la frequenza dei clienti allo stand ma anche per l'alto interesse dei visitatori specializzati e per la qualità dei contatti nazionali e internazionali creati sul piano commerciale."

Sebastian Heinje, amministratore, Diderk Heinje Pflanzenhandelsges. mbH & Co. KG:

"La IPM ESSEN per noi rappresenta l'inizio della primavera. Il consento è stato eccezionale. Abbiamo potuto avere non solo buoni colloqui con clienti dalla Germania, dalla Francia, dall'Inghilterra e dalla Scandinavia, ma anche molte commesse. Insomma, una fiera di successo."

Christian Mütherich, amministratore, Mütherich Nadelholzkulturen:

"Alla IPM ESSEN abbiamo incontrato molti clienti internazionali dalla Polonia, dalla Russia e dalla Francia. È il punto d'incontro ideale per esaminare retrospettivamente la stagione degli alberi di natale e per pianificare l'anno in arrivo. Nella nostra veste di produttori di piante non siamo solo espositori ma anche visitatori. Qui possiamo trovare le offerte per noi rilevanti, come i terricci."

Dhr. Jos Beverborg, responsabile commerciale, IPP Holland:

"Il nostro approccio alla fiera si è svolto perfettamente. Il numero di clienti è stato alto e abbiamo accolto molti nuovi clienti presso il nostro stand. Siamo stati sempre molto occupati, e questo è un buon segno. Quest'anno abbiamo avuto una forte richiesta di vasi colorati. Il pubblico della fiera era molto internazionale e ben informato: questo ha influito positivamente sui colloqui di vendita. La IPM ESSEN è una piattaforma molto importante per noi perciò saremo presenti al 100% anche il prossimo anno."

Björn Hansen, amministratore della Soendgen Keramik:

"Siamo molto soddisfatti della IPM ESSEN 2017. La frequenza dei visitatori corrispondeva alla qualità dei colloqui. Il protagonista della nostra fiera è stato il vaso alto 'Vimmerby', con il quale abbiamo risposto al trend scandinavo. Anche il nostro sistema di punto vendita outdoor è stato accolto bene. Per noi la IPM ESSEN vale come piattaforma internazionale del settore e nel 2018 saremo di nuovo qui con la nostra esposizione."

Anika Wendorf, coordinazione eventi e media, Syngenta FloriPro Services:

"La IPM 2017 è stato ancora un successo completo per Syngenta FloriPro Services. Una fiera molto buona nella quale abbiamo avuto la possibilità di entrare in contatto con i nostri clienti nel contesto di un'atmosfera confortevole per presentare i nostri prodotti e le nostre soluzioni."

Richard Petri, direttore marketing, Selecta One:

"Il clima della IPM ESSEN è stato ottimo e siamo molto soddisfatti dell'andamento della fiera. Quest'anno abbiamo ingrandito il nostro stand. L'affluenza è stata estremamente alta e costante. Siamo riusciti a collocare la nostra campagna consumatori, che abbiamo presentato qui per la prima volta, con un'accoglienza eccezionale da parte dei visitatori."

Frank F. Lock, presidente, Interessenvertretung der deutschen Industrie für den Gartenbau (INDEGA) e amministratore, Lock Antriebstechnik GmbH:

"La IPM ESSEN 2017 aveva significative innovazioni. Il padiglione 3 si è trasformato e ha accresciuto la sua internazionalità – specialmente nel settore espositori. Anche la nuova suddivisione dei padiglioni è da valutare positivamente: Grazie al nuovo collegamento attraverso la galleria ora i padiglioni 3 e 7 sono percepiti come un settore tecnico interdipendente. L'attenzione prestata a frutta e ortaggi come complesso punto critico è un ulteriore importante passo – una ponderazione che deve essere seguita e rafforzata costantemente. Anche l'aggiudicazione dell'INDEGA Innovation Award di quest'anno riflette l'alta internazionalità del settore e siamo lieti che la cooperazione olandese di 4 aziende abbia vinto il premio. L'interesse dell'INDEGA è quello di sostenere il lavoro innovativo – anche oltre i confini. Siamo ugualmente soddisfatti anche della LOCK nel nostro ruolo di espositori. Grazie al nostro nuovo prodotto, "EZD 52", abbiamo potuto instaurare un intenso dialogo con potenziali clienti, oltre a condurre concreti colloqui di vendita."

Aidan Campion, Business Development Manager Global, Bord na Móna Horticulture:

"Per noi la IPM ESSEN è la più importante fiera del mondo. È la fiera leader mondiale del giardinaggio. Perciò concentriamo le nostre attività e le spese per questa fiera in gennaio. Credo di potermi esprimere anche per altri espositori. Parteciperemo senza alcun indugio anche il prossimo anno. L'organizzazione generale è eccellente. Grazie, IPM ESSEN!"

Helmut Selders, presidente del Bund deutscher Baumschule (BdB):

"La IPM ESSEN è sempre positiva per noi, come per i nostri membri, e abbiamo ricevuto un ottimo feedback da tutti. Come negli anni precedenti siamo stati al centro del padiglione 11 e non abbiamo agito solo come interlocutori per i membri del BdB e i colleghi degli altri paesi europei, ma abbiamo offerto anche una piattaforma per la creazione di una rete. Abbiamo parlato con molte imprese interessate a un'affiliazione e anche con molti giovani che stanno seguendo corsi di formazione. Sono venuti diversi funzionari comunali. Per tutti il tema centrale era il verde urbano. Questo si riflette anche nell'iniziativa speciale con la quale portiamo i nostri alberi dalla fiera dell'IPM al pubblico: la città di Essen potrà godere di 53 nuovi alberi. Insieme ai vivai arborei di Ehren, Ley e Reincke abbiamo fatto questo regalo, da parte del BdB, alla Capitale Verde Europea 2017: La prossima settimana tutti gli abitanti di Essen potranno ammirare la 'Tree-Parade' nel centro cittadino. Grazie all'architetto paesaggista Andreas Kipar per la grande idea e a Simone Raskob, capo sezione ambientale di Essen, che si prendono cura degli alberi."