13.12.2016

La nuova struttura dell’area fieristica in occasione di IPM ESSEN 2017 mette gli espositori tutti d’accordo

La Nuova Messe Essen ha aperto i battenti il 2 maggio 2016. Con un volume di investimenti di ca. 90 milioni di Euro, i radicali interventi di ammodernamento dell’area fieristica di Essen procedono a pieno ritmo. Ecco le conseguenze più significative per l’edizione 2017 di IPM ESSEN: i padiglioni 9 e 9.1 verranno smantellati e sostituiti dai padiglioni temporanei 13 e 14, consentendo così una suddivisione dei padiglioni nuova e ben definita per le aree espositive Piante, Tecnica e Florovivaistica.

Già nell’edizione 2016 di IPM ESSEN tutti gli espositori erano stati ampiamente informati sugli imminenti interventi costruttivi. “La risposta è stata assolutamente positiva”, sottolinea Oliver P. Kuhrt, Amministratore Delegato di Messe Essen GmbH. Durante la prima fase degli interventi costruttivi, da maggio 2016 a ottobre 2017, nell’edificio Est verrà realizzato un foyer in vetro di 2.000 m², mentre, nello stesso tempo, i padiglioni 9 e 9.1 verranno smantellati.

In sostituzione di questi ultimi, per IPM ESSEN 2017 (dal 24 al 27 gennaio) saranno disponibili i padiglioni temporanei 13 e 14 e la Grugahalle, il padiglione collegato direttamente all’edificio Est della fiera. “Questo non comporterà rinunce in termini di superficie espositiva, comfort o assistenza. Al contrario: i padiglioni temporanei presentano una disposizione strategica, che consente una visita della fiera ottimale” - continua Kuhrt. “L’ammodernamento costituisce per noi un’occasione per raggruppare in aree distinte l’offerta di IPM ESSEN e per organizzare la struttura dei padiglioni sulla base dei visitatori cui sono destinati.”

Gli espositori italiani si “trasferiranno” nei padiglioni temporanei

I padiglioni temporanei 13 e 14 e la Grugahalle saranno riservati agli espositori di piante italiani, che in precedenza occupavano l’intero padiglione 6. A est, l’entrata in fiera avviene direttamente attraverso il foyer collegato al padiglione 14. Tutti i visitatori che entreranno in fiera dalla zona est attraverseranno i padiglioni 13 e 14 per entrare e uscire da IPM ESSEN. Da qui, grazie ad una guida dei percorsi molto chiara, viene garantito anche il collegamento diretto agli altri padiglioni della fiera.

Area destinata al florovivaismo nei padiglioni vicini 4 e 6

Ad approfittare di questa nuova disposizione sono gli espositori del settore florovivaistico del padiglione 7, che nel 2017 si trasferiranno nell’ex padiglione italiano (6), direttamente collegato al padiglione 4, creando così un’unica grande area dedicata al florovivaismo. In questo modo, IPM ESSEN soddisferà la richiesta - espressa a più riprese da parte degli espositori - di separare nuovamente, in futuro, l’area florovivaistica da quella tecnica.

Gli espositori del padiglione 9, tra cui gli stand collettivi spagnolo e polacco, passeranno nella parte est del padiglione 7, assegnata all’area piante, mentre la metà a ovest verrà occupata dagli espositori dell’area tecnica, a continuazione della Galleria e del padiglione 3.

Padiglioni temporanei di qualità superiore

I padiglioni temporanei hanno una struttura del tetto Delta®, in alluminio. Il tetto (altezza massima: otto metri) è realizzato in pannelli di colore bianco, che permettono il passaggio della luce. I lati, alti sei metri, saranno dotati di pannelli isolanti e rivestimento laterale orizzontale. Il pavimento è in grado di sostenere carichi fino a 800 kg/m². Ogni cinque metri sono presenti punti di sospensione, che è possibile caricare con 100 kg ciascuno.